LE SCATOLE AZZURRE

Oggi noi siamo allontanati dagli elementi naturali: siamo immersi in un mondo di parole, di oggetti, di macchine, ed allontanati dalle nostre emozioni.

E’ importante il contatto con gli elementi per riprendere il contatto con le nostre emozioni.

Non si può, e non si deve, eliminare lo sviluppo della tecnica ma il nostro rapporto con essa può essere” nutrito” attraverso i contatti con la vera natura.”

 

 

ANCHE I BAMBINI SI STANCANO

L’affaticamento è un problema che riguarda la “qualità della vita dei bambini”, deve essere il primo di cui ci dobbiamo occupare, perché è il primo in ordine d’importanza. A cosa serve spendere energie per organizzare attività su attività se non ci preoccupiamo di organizzare la qualità della vita delle nostre scuole/nidi?

 

 

GIOCARE CON LA TERRA CRUDA

“La creta è uno dei materiali più accattivanti e fecondi che possono essere messi a disposizione dei bambini. È un materiale che appartiene all’antica storia dell’uomo, dall’impatto tenero, infinitamente plasmabile, sensibilissimo alla manipolazione, che accetta su di sé tutti i giochi della mano e dell’ideazione infantile”.

Mirella Ruozzi – atelierista delle scuole di Reggio Emilia

 

MA COME TELE INVENTI?

SABATO 28 MARZO 10-12
TITOLO "MA COME TELE INVENTI?"
Il ruolo della televisione nella costruzione della identità di genere di bambini e bambine
A cura di Francesca Martelozzo, operatrice de L'Ombelico
Info e iscrizioni: info@lombelico.org
Iscrizioni entro il 24 marzo (20 posti disponibili)
Euro 15 (10 euro per i genitori del nido)
 
I bambini e le bambine guardano la televisione per capire ed interpretare il mondo, per costruire la loro identità di maschio o di femmina. Per questo sono aperti e ricettivi ai modelli che la televisione propone loro, attraverso l'uso di immagini che a differenza delle parole sono piene di significati culturali, specifici del tempo, del contesto, della società.
La stessa programmazione rivolta al mondo dell'infanzia e della adolescenza, propone spesso conoscenze che trascendono da obiettivi di tipo educativo, ma declinano su logiche esclusivamente commerciali che non fanno altro che riproporre modelli tradizionali e stereotipati della donna e dell'uomo nella società.
Ai genitori, alle educatrici e agli educatori, spetta quindi il compito di promuovere, durante la visione, lo spirito critico dei bambini e delle bambine, insegnando loro a guardare oltre le immagini e i messaggi proposti, a mettere a fuoco le differenze che esistono tra finzione e realtà.

 

MAMMA DAMMI LE PAROLE

                             

"Ci sono parole che aiutano a raccontare il corpo di maschi e femmine, che dicono della crescita e delle emozioni, dei pensieri che vanno formandosi con il passare del tempo. Ci sono parole che possiamo scambiare, ascoltare e dire riguardo ai corpi di maschi e femmine da poco venuti al mondo. Pensiamo sia molto importante che genitori e adulti che si occupano di bambini e bambine a titolo diverso si incontrino per confrontarsi sui modi possibili di dire parole che aiutino a crescere in modo più consapevole e sicuro sia maschi sia femmine. Parole che tra gli altri aspetti facciano luce sui modi più nascosti con cui la violenza può manifestarsi dentro le relazioni. Educare alla reciprocità e a relazioni rispettose potrebbe essere un modo possibile per togliere spazio e possibilità ai modi violenti"

PRENOTAZIONI info@lombelico.org

 

 

SEMINARI 2014-2015

Quest'anno i seminari del nido Dire Fare Giocare iniziano con la prestigiosa presenza di Paola Tonelli con i suoi "Giochi di terra", nelle giornate del 8/10 e 29/10.

I posti sono limitati. Prenotazioni a lagradiva@alice.it 

PARLO SCOPRO CREO 2013-2014

All'interno del progetto "Parlo, scopro, creo" si tengono seminari condotti da specialisti del settore e rivolti a genitori, educatori, psicologi, pedagogisti, insegnanti e in genere professionisti che si occupano di infanzia.

Inoltre anche quest'anno siamo orgogliosi di ospitare Paola Tonelli, che con la sua esperienza, la sua competenza e la sua grande passione per l'insegnamento ci guida attraverso i suoi interessantissimi seminari, rivolti prevalentemente ad educatori ed insegnanti, ma aperti a tutti.

Su richiesta viene rilasciato un attestato di partecipazione, valido ai fini formativi.